Nel momento in cui ci si ritrova con un problema di scarichi intasati, occorre analizzare la situazione da vicino per individuare la causa principale. Di solito, si tratta di un deposito di sporcizia che si è formato all’interno della tubatura impedendo all’acqua di passare e scaricarsi come di consueto. Oltre a intervenire direttamente eliminando i residui che si sono depositati magari con un semplice sturalavandino, occorre attivare anche delle pratiche più attente e rispettose dell’ambiente perché fare più attenzione all’ambiente aiuta a tenere gli scarichi liberi da intasamenti. Soluzioni per ridurre l’uso di acqua e adottare detergenti biologici, fanno davvero la differenza, come spiegato di seguito.

Ridurre lo spreco di acqua

Fare più attenzione alla quantità di acqua che si utilizza in casa, aiuta a mantenere gli scarichi più puliti. Grazie a questo piccolo trucco, si evitano ostruzione e intasamenti che altrimenti richiederebbero un valido servizio di autospurgo a Roma con canal jet.

Ad esempio, bisognerebbe evitare di tenere il rubinetto dell’acqua aperto mentre si lavano i denti oppure mentre ci si insapona con lo shampoo. Potrebbe sembrare una cosa da poco ma si tratta di attenzioni che sul lungo periodo possono davvero fare la differenza. Inoltre, ridurre il consumo di acqua calda ha risvolti positivi sulla bolletta del gas che si abbassa fin da subito.

Passare a detersivi biologici

Oltre ad essere prodotti con ingredienti naturali, i detersivi biologici fanno anche meno schiuma. Quante persone pensano che più un detersivo faccia schiuma, più alta sia la sua capacità lavante e pulente ma non è esattamente così. Invece, possono essere anche altri i fattori che puliscono. Invece, un eccesso di schiuma può essere pericoloso per le tubature. Una volta che la grande quantità di schiuma passa nello scarico, le bolle scoppiano e i residui si solidificano lungo le pareti dando origine a una situazione potenzialmente pericolosa che necessita di un immediato intervento di autospurgo a Roma con canal jet.

Naturalmente, la minore presenza di tensioattivi chimici non aiuta solo le tubature ma evita anche l’inquinamento delle falde acquifere come mari, fiumi e laghi.

Di Grey