o

o

o

navigazione
cerca nel sito

In questa sezione sono raccolte le notizie sul mondo del fumetto, dell'illustrazione e dell'animazione raccolte nella rete o inviatemi per posta elettronica. se volete inviare le vostre segnalazioni compilate il form: link a fondo pagina.
Fumettando non è in relazione con nessuna delle iniziative elencate. Per informazioni e novità dell'ultima ora consultate sempre i rispettivi indirizzi web, quando disponibili!

Mostre

dal 28 al 30 MARZO 2008

CARTOOMICS 2008 15° Salone del Fumetto, dei Cartoons, del Collezionismo e dei Games

MILANO - Fieramilanocity Padiglioni 7 e 10 (Ingresso Porta Eginardo)

BIGLIETTO: 6 euro (valido anche per il Salone della Birra Artigianale e di Qualità)

ORARIO: dalle 10.00 alle 20.00

VEDI ANCHE: PROGRAMMA INCONTRI

VEDI ANCHE: COMUNICATO GENERALE

LE MOSTRE DI CARTOOMICS


UN SECOLO A FUMETTI I cent'anni del Corriere dei Piccoli

27 dicembre 1908: esce il primo numero del Corriere dei Piccoli, la storica testata che per quasi un secolo terrà compagnia ai ragazzi (e non solo) di tutta Italia.
All'importante anniversario Cartoomics dedica la sua quindicesima edizione con una straordinaria mostra che ripercorre questo secolo di carta esponendo, in un agile percorso cronologico e tematico, testimonianze preziose, albi rari, numeri uno e curiosità golose, oltre a incontri a tema e iniziative che non mancheranno di radunare decine di migliaia di appassionati e addetti ai lavori.
Vengono ricostruite le diverse vicende editoriali attraverso tre percorsi autonomi ma che si completano a vicenda fino a dare un'esaustiva visione d'insieme:
1. La storia
2. 50x100: I personaggi
3. Intanto in edicola…

cartoomics 2008
cartoomics 2008

clicca per ingrandire

1- La storia
Dal 1908 al 1994, percorrendo quasi l'intero secolo, il Corriere dei Piccoli esce settimanalmente facendosi specchio dei tempi. In questo itinerario attraverso i decenni del Novecento si snoda il percorso cronologico. Sono esposte le testate originali, con centinaia di albi rarissimi, a partire dall'introvabile primo numero. È possibile così vedere i cambi di formato, di linea editoriale, per un breve periodo nel dopoguerra addirittura il cambio di nome. Copertine, tavole interne, giochi da ritagliare, servizi a cura di grandi firme del giornalismo e della narrativa per ragazzi (da Dino Buzzati a Gianni Rodari) si alternano a tavole originali di celebri disegnatori in una mostra unica e irripetibile.

2- 50x100: I personaggi

Dal Corriere dei piccoli sono passato centinaia di personaggi, comici, avventurosi, italiani, stranieri, dal Signor Bonaventura alla Pimpa, dai Puffi a Fantozzi, fino alla Stefi e a Pier Lambicchi con la sua magica arcivernice che trasforma i disegni in persone in carne e ossa. La testata ha presentato per la prima volta storie leggendarie come "Una ballata del mare salato" di Hugo Pratt. Il secondo percorso della mostra offre una selezione dei cinquanta personaggi più rappresentativi, attraverso le copertine che li vedono protagonisti, le prime apparizioni, le evoluzioni grafiche, agili schede che ne ricostruiscono il percorso editoriale e non di rado originali.

cartoomics 2008 il corriere dei piccoli
Il corriere dei piccoli

clicca per ingrandire

La mostra propone per la prima volta una carrellata emozionante di tavole originali di autori e personaggi che contribuirono a rendere grande la testata: "Il signor Bonaventura" di Sergio Tofano e del suo erede designato Carlo Peroni, "Arcibaldo e Petronilla" di Geo MacManus, "Ciclamino e Girarrosto" di Matteo Bottoli, "Scuterino" di Roy D'Ami, "Gibernetta" di Leo Cimpellin, "Carletto Sprint" di Leo Cimpellin, "Gigi Bizz" di Leo Cimpellin, "Tribunzio" di Leo Cimpellin, "Ambrogio e Gino" di Dino Attanasio, "Gelsomino il quinto moschettiere" di Leo Cimpellin, "Zorry Kid" di Benito Jacovitti, "Stefi" di Grazia Nidasio, "Gianconiglio" di Carlo Peroni, "Redipicche" di Luciano Bottaro, "I tre dispettieri" di Giorgio Rebuffi, "I ronfi" di Adriano Carnevali, "Pimpa" di Altan, "Milly un giorno dopo l'altro" di Anna Lazzarini, "Sara dai capelli blu" di Laura Scarpa, "Teenage Mutant Ninja Turtles" di Franco Luini, "Fantozzi" di Stefania Pescerello. Oltre a rodovetri originali degli anime dei seguenti personaggi giapponesi pubblicati sul Corriere dei Piccoli: "Heidi", "L'incantevole Creamy", "Daltanious", "Trider G7", "Lady Oscar", "Hello! Spank".

Su quattro monitor, scorreranno le immagini dei personaggi pubblicati sul Corriere di Piccoli che hanno (avuto) una vita anche oltre la pagina disegnata, in film, serie animate, spettacoli teatrali.

Video 1: Fortunello, Bonaventura "Cenerentola e il signor Bonaventura" (film diretto da Sergio Tofano con Paolo Stoppa), Felix The Cat, Erminio Macario (il CdP ha pubblicato il personaggio Macarietto), Arcibaldo e Petronilla.
Video 2: "Coccobill", "Topo Gigio" (che tra l'altro sarà "fisicamente presente" alla mostra con un teatrino in cui leggerà copie "su misura" del CdP), i Puffi, la "Stefi" (anteprima assoluta).
Video 3: Cavallino Michele, Johnny il Bassotto, La Pimpa, Heidi , Nick Carter, Marzolino Tarantola.
Video 4: Hello! Spank, Il Tulipano Nero, Occhi di gatto, Lady Oscar, Georgie, Holly e Benji, Mila e Shiro.

3- Intanto in edicola…
Il terzo e ultimo percorso è volto a evidenziare come la storia del Corriere dei piccoli viaggi in parallelo con la storia del fumetto in Italia, spesso incrociandola, talvolta influenzandola e altre volte venendone influenzata, attraverso scambi di idee, autori, spunti, personaggi. Ecco quindi una fotografia in ordine cronologico delle più importanti uscite nelle rivendite di giornali, per capire se e come si muta la storica testata quando nei chioschi appaiono Topolino, Tex, Diabolik…
Molto nutrita e preziosa la parte riguardante i precursori e le riviste dei primi del Novecento.
Dal celeberrimo "Giornalino della Domenica" diretto da Vamba, alias Luigi Bertelli (autore de "Il Giornalino di Gian Burrasca"), storico settimanale che pubblica racconti di Edmondo de Amicis, Grazia Deledda, Emilio Salgari e Vamba stesso, oltre a pubblicare tavole di vero e proprio protofumetto, via via fino a L'illustrazione dei piccoli, L'Intrepido, Il giornale di Fortunello, Giornale dei Balilla, Il Giornalino, Il Monello ecc.


LA MANO DIETRO LA LINEA Omaggio a Osvaldo Cavandoli

cavandoli
La Linea

Osvaldo Cavandoli
clicca per ingrandire

A un anno di distanza dalla scomparsa, Cartoomics omaggia Osvaldo Cavandoli, maestro indiscusso dell'animazione italiana e padre di quello splendido personaggio che è la Linea, sintesi senza eguale di creatività tanto geniale quanto "semplice".
Tutti noi conosciamo La Linea, ci appartiene. Appartiene a tutti coloro che sono cresciuti con Carosello e ai più giovani che l'hanno scoperta dopo. E ancora di più appartiene a Milano, che è stata la città dove Cavandoli è cresciuto e ha lavorato, insieme ad altri grandi nomi dell'animazione italiana del periodo d'oro di Carosello.
Per la prima volta a Milano Osvaldo Cavandoli verrà celebrato con una mostra in cui si metterà a disposizione del grande pubblico l'originalità del tratto e delle storie che hanno letteralmente preso vita dalla sua Mano, e che gli hanno garantito riconoscimenti nei maggiori festival d'animazione. Ma non è tutto qui!
L'esposizione vuole svelare anche altri aspetti dell'attività del Cava, legati non solo all'animazione di Pupilandia, de La Linea e programmi televisivi, ma anche alla sua vasta opera come illustratore e disegnatore per la carta, con vignette satiriche e la creazione di numerosi personaggi.

La mostra comprende disegni originali, illustrazioni, materiali per l'animazione, pupazzi originali, filmati, studi di personaggi inediti e tanta… Linea!
Il percorso espositivo sarà di tipo tematico per mostrare al pubblico la grande varietà con cui Osvaldo Cavandoli faceva vivere di volta in volta la sua Linea e anche molti altri personaggi da lui creati ma meno famosi. Con più di 50 tavole originali, 15 rodovetri, 10 storyboard, 11 pupazzi realizzati interamente da Cavandoli negli anni Cinquanta, una macchina da presa modificata dall'artista per la ripresa fotogramma per fotogramma negli anni Cinquanta, 15 storie complete e originali della Linea, 3 monitor con episodi della Linea, i cortometraggi a pupazzi e un documentario sull'artista, decine tra gadget e pubblicazioni, documenti personali e foto per scoprire l'uomo dietro la Mano.
La mostra, a cura di Vera Roselli e Raffaella Scrimitore, è realizzata grazie alla collaborazione di Quipos e Sergio Cavandoli.

L'omaggio a Osvaldo Cavandoli si celebrerà anche in un incontro con amici, disegnatori, animatori, illustratori ed esperti del settore che ricorderanno l'artista e la sua opera domenica 30 alle ore 15.00 in Sala Bonaventura.


IL CERCHIO GIALLO investigatori di carta e... non solo

Il giallo è sicuramente il genere che, da sempre, intriga. La storia dell'uomo non è forse incominciata con un'inchiesta? Il grande investigatore non ha forse indagato sulla morte di Abele?

Senza andare così indietro nel tempo basta guardarsi intorno: in tv, se si esclude Lost e Desperate Housewife, tutte le altre serie sono di ambientazione gialla. Alcune sono venate di rosa, altre di nero, altre ancora recitate da cani, ma sono sempre in ogni caso gialle. Nel mondo dei fumetti, poi, i grandi numeri li fanno le storie gialle e anche al cinema è un'indagine continua.
Per non parlare poi della letteratura...Per fare il punto sulla situazione del giallo (in tutte le sue sfumature) e per indagare su investigatori, ladri, spie e dark lady è nato il Cerchio Giallo. Salone nel salone, costola di Cartoomics, offrirà un ricco programma di eventi: mostre, anticipazioni, incontri, proiezioni e... molto altro.
Il Cerchio Giallo vuol essere un'area destinata all'investigazione sullo stato di salute del giallo, nel fumetto prima di tutto ma anche negli altri media, e vuole proporsi come punto d'incontro tra il pubblico e gli autori di questo fortunato filone. Ecco allora, tanto per cominciare, un viaggio nel giallo a fumetti alla scoperta di alcuni classici e di molte anteprime.
Oltre a un'introduzione fatta di originali e albi d'epoca, ecco gli omaggi a classici del calibro di Julia (per i suoi dieci anni di vita), Eva Kant (inseparabile compagna di Diabolik da 45 anni) e Belfagor (uno dei personaggi più misteriosi della letteratura francese) rivisitato da Corrado Roi e Daniele Caluri.

Tra le anteprime ecco, invece, Jan Dix (la nuova serie di Carlo Ambrosini prossimamente pubblicata da Sergio Bonelli Editore), Cornelio: delitti d'autore (ovvero le indagini, di prossima uscita per i tipi della Star Comix, dello "scrittore a fumetti" Cornelio Bizzarro che ha il volto "e il curriculum" di Carlo Lucarelli), i Carabinieri di Unità speciale nati dalla collaborazione di Eura Editoriale con L'Arma, e Atrox, l'inafferrabile criminale, capace di azioni inaudite nell'Italia degli anni Sessanta.

Ma il cerchio giallo è anche letteratura e in quest'occasione non mancheranno incontri con autori di punta del "Giallo alla Milanese". Un altro appuntamento imperdibile è la festa per i 100 anni del creatore di James Bond. Ecco allora la mostra Il mio nome è Fleming... Ian Fleming che permetterà di scoprire decine di affascinanti oggetti, libri, gadget, manifesti, legati al mito di Bond.

Un'ulteriore novità de Il Cerchio Giallo è la presentazione della prima edizione del Premio Carlo Jacono per l'illustrazione gialla. Dedicato al mitico illustratore che ha caratterizzato per decenni le copertine dei Gialli Mondadori e Segretissimo, con il suo tratto unico e la sua sintesi evocativa; quest'anno il premio verrà assegnato a cura della famiglia Jacono e del comitato scientifico di Cartoomics ma, a partire dall'edizione 2009, sarà assegnato da una commissione, presentata in occasione di Cartoomics 2008, che valuterà tutti i lavori pubblicati dal gennaio 2008 al gennaio 2009 inviati alla segreteria del premio.

LE MOSTRE OVVERO IL GIALLO A FUMETTI IERI, OGGI E DOMANI

Eva Kant chi sei? A cura di Astorina

eva kant
Eva Kant
Astorina

Il 2008 è l'anno di Eva Kant: quest'anno, infatti, la bionda compagna di Diabolik sarà al centro di molte iniziative editoriali e "commerciali". D'altra parte non potrebbe essere diversamente: questa coppia, nata nel 1963, quando Eva incontra Diabolik, è la riprova che dietro a ogni grande uomo c'è sempre una grande donna. Pur apparendo defilata Eva è fondamentale per la riuscita dei colpi del Re del Terrore. E, a ben guardare, senza di lei avrebbe perso la testa più di una volta.

A proposito di Eva va detto che il suo ingresso nelle avventure di Diabolik è forse la vera rivoluzione apportata dalle sorelle Giussani nel mondo del fumetto. Pur con la sua carica di omicidi, con la sua nomea di fumetto nero, con la sua decisione di essere un fumetto giallo Diabolik e prima di tutto una lunghissima storia d'amore. Angela Giussani disse una volta: "Diabolik è un criminale, non un giustiziere" tuttavia ne "La rivale di Eva" Diabolik dice di se stesso: "Diabolik è il più grande criminale di tutti i tempi, ma anche il più grande innamorato". E, in effetti, come potrebbe essere diverso?
In Eva Diabolik ha trovato la sua compagna, la sua complice, la sua amante. Ma non solo. L'omaggio di Cartoomics a Eva Kant cercherà di raccontare, attraverso una selezione di tavole tratte da alcuni numeri storici, le molte facce della "regina del Terrore" ma cercherà anche di raccontare il rapporto che lega questa inossidabile coppia. In anteprima verranno esposte alcune tavole originali di Giuseppe Palombo realizzate per lo speciale estivo e alcuni esempi delle molte trasposizioni di Eva nel mondo extra fumetto.

Julia - Una donna per due A cura di Luigi Bona con Giancarlo Berardi e Marco Soldi

Julia Kendall
Julia Kendall
Sergio Bonelli editore

Un omaggio all'investigatrice più affascinate del mondo del fumetto: Julia.
Nata dalla fantasia di Giancarlo Berardi, edita da Sergio Bonelli Editore, la serie ha riscosso da subito un buon successo grazie alla simpatia del personaggio e all'originalità delle storie. A lei, alla detective con gli occhioni di Audrey Hepburn, è dedicata una piccola ma molto significativa mostra che raduna tavole originali e copertine. Il tutto arricchito da originali di Carlo Ambrosini relativi alla nuovissima serie investigativa di prossima uscita: Jan Dix.

Da Padre Brown a Don Matteo A cura del Giornalino e Fondazione Franco Fossati
Due investigatori in tonaca che hanno trovato corrispondenza sia in televisione che nel mondo del fumetto. Eccoli posti in parallelo con esposizione di tavole, disegni e video.

Quando Martin Mystere incontrò Belfagor
Se Elio (e le Storie Tese) lo cita in una sua canzone, se Abatantuono lo richiama in vita in uno spot per Alice… una ragione ci sarà. Stiamo parlando, ovviamente, di una delle "creature" più inquietanti del '900: Belfagor il fantasma del Louvre. Pubblicato per la prima volta a puntate nel 1927 sulle pagine de Le Petit Parisien è diventato subito un film in quattro episodi. Nel 1965, invece, ha fatto la sua comparsa sui televisori di mezz'Europa e si è persino guadagnato un seguito a fumetti (testi di Jacques Armand e Claude Barma e disegni di Julio Ribeira) pubblicato dal quotidiano France Soir.
Oggi il libro, grazie a Yamato, viene pubblicato in Italia in un cofanetto che accanto ala traduzione del libro di Arthur Bernède (1871-1937), con Gaston Leroux uno dei primi creatori di best seller francesi, propone il film del 1927 firmato da Henri Desfontaines e lo sceneggiato firmato da Claude Barma. Ad arricchire ulteriormente il "pacchetto" ci sono le illustrazioni, per il volume, realizzate ad hoc da Corrado Roi. In occasione della presentazione del libro verranno esposte alcune tavole originali di Roi e alcune tavole di Daniele Caluri realizzate per l'albo 281 di Martin Mystère (La tredicesima fatica) che propongono un viaggio alla ricerca delle origini di Belfagor alla maniera di Alfredo Castelli.

Jan Dix - A cura di Carlo Ambrosini
Prevista in uscita per maggio questa nuova miniserie bimestrale proposta da Sergio Bonelli Editore è un viaggio, in giallo, nel mondo dell'arte. Jan Dix, infatti, è un critico d'arte olandese che tra una perizia e una consulenza si trova a dover risolvere una serie di intriganti enigmi legati al mondo dell'arte.
Creato da carlo Ambrosiani, Jan Dix è interessato tanto all'arte quanto all'agire umano e nelle sue avventure dovrà affrontare serial killer, giovani pittori omicidi e giaguari assassini, ma anche le continue schermaglie amorose con la sua fidanzata Annika.

Cornelio: delitti d'autore - A cura di Star Comics
Il prossimo maggio un nuovo sceriffo arriverà in città: si chiama Cornelio ed è uno scrittore. Cornelio Bizzarro è uno scrittore di successo, che ha il volto e il curriculum di Carlo Lucarelli, che ha il terrore della pagina bianca. Comprimari delle sue avventure sono Vanessa, la sua giovane fan che lo trascina "là dove il seme del crimine si pianta e germoglia fiori orribili", l'ispettore di polizia Grazia Negro e il suo informatore, ex poliziotto ora clochard, Gigione.
Ad arricchire il tutto e complicare la trama interverranno anche "i fantasmi della letteratura" i personaggi delle storie che hanno accompagnato Cornelio nella sua infanzia: Sandokan, Sherlock Holmes e Philip Marlowe. Creato da Carlo Lucarelli con Mauro Smocovich e Giuseppe di Bernardo vedrà alternarsi ai disegni Francesco Bonanno, Marco Fara, Andrea Fattori e Sergio Gerasi. In occasione di Cartoomics sarà possibile incontrare gli autori e scoprire in anteprima alcuni originali delle tavole del fumetto.

Unità speciale - A cura di Roberto Riccardi
Questa serie a fumetti prodotta da Eura Editoriale in collaborazione con la rivista Il Carabiniere, in uscita in giugno con periodicità mensile è un ennesimo esempio di come il fumetto sia un mezzo stupendo di comunicazione.
Ideata da Roberto Riccardi, direttore responsabile del Il Carabiniere il mensile dell'Arma, e scritta da Cinzia Tani (autrice di best-seller editi da Mondadori come L'ultimo e Sole e ombra) e Massimo Guglielmi, la serie si inserisce in quel filone di racconto che, a cominciare dalle avventure del maresciallo Rocca, tanto successo hanno avuto in tv.

Atrox - A cura di Q Press
Atrox: ovvero, cosa sarebbe successo se nella vera Italia degli anni Sessanta fosse esistito un inafferrabile criminale, capace di azioni efferate, inaudite? Questo fumetto nero, quotidiano e teso al tempo stesso, inconsueto come può esserlo la realtà, è stato creato da Giorgio Bellasio e Giuseppe Peruzzo.
In occasione di Cartoomics viene presentata la sua genesi attraverso schizzi, tavole definitive e i molti materiali fotografici realizzati per dare alla scenografia la realtà di un tempo ormai scomparso.

Il mio nome è Fleming… Ian Fleming - A cura dello 007 Admiral Club e Riviera dei Limoni
Il 28 maggio 1908 nasceva Ian Fleming… quel Ian Fleming. Per festeggiare la nascita dell'inventore di James Bond sono state previste diverse iniziative che prevedono una mostra e un incontro all'interno di Cartoomics e una tre giorni a Limone sul Garda, dall'11 al 13 aprile, in occasione delle riprese di alcune spettacolari scene d'azione per il prossimo film di Bond, il ventiduesimo della serie, in uscita il prossimo novembre.
A Cartoomics verranno esposti, all'interno della sala incontri de Il cerchio giallo dedicata per l'occasione proprio a Bond, alcuni materiali provenienti dalla collezione dello 007 Admiral Club, un vero e proprio museo a due passi dalla Fiera, le prime edizioni dei volumi ialini delle opere di Fleming e alcuni disegni originali realizzati da Carlo Jacono per illustrare le avventure di Bond pubblicate da Segretissimo.


LEONE FROLLO: IL MAESTRO DI RIALTO quando l'erotismo tocca l'eleganza

In mostra a Cartoomics una esaustiva selezione del lavoro di Leone Frollo dagli anni Ottanta a oggi. Si tratta della più grande esposizione di materiali originali del "Maestro di Rialto", seconda solo a quella dedicatagli a Venezia nel corso del 2006.

Leone Frollo è certamente uno dei massimi disegnatori erotici, testimone di quella che è la storia del fumetto e dell'illustrazione erotica, non solo italiana. Erede dei grandi illustratori del Novecento, da Umberto Brunelleschi ai vignettisti de il Travaso come Kremos e Belli. Con agganci stilistici e "di gusto" per un erotismo d'antan che trovano echi in firme come René Giffey e gli autori di La vie Parisienne. Disegnatore erotico e fumettista di prima grandezza, dunque. Senza dimenticare che tanta "professionalità" gli deriva dall'aver attraversato la seconda metà del Novecento passando praticamente tra tutti i generi del fumetto, dal rosa al western, dal fumetto di guerra a quello per ragazzi. Fino ad approdare al genere erotico divenendo esponente di punta di quei tascabili erotici che hanno furoreggiato per almeno 25 anni nelle edicole italiane, surclassati solo dall'avvento, a metà degli anni Ottanta, del videoregistratore.

Da allora Frollo ha compiuto un ulteriore balzo qualitativo, facendo tesoro dell'enorme esperienza accumulata: inizia a realizzare un gran numero di illustrazioni erotiche con le tecniche che più gli sono congeniali, non solo china e matita, ma anche acquerello e pastelli, sperimentando gli effetti su un gran numero di carte... Una produzione raccolta in più volumi di pregio da editori in Europa e negli Stati Uniti, ecc. Tanto che oggi Leone Frollo è sicuramente tra le matite erotiche più importanti a livello mondiale. Un'occasione, questa di Cartoomics, per ammirare dal vero la maestria artistica e il gusto erotico, il virtuosismo grafico ma anche la passione per un certo piacere nel disegnare il corpo femminile.


OMAGGIO A DONALD SOFFRITTI

Matita giovane e dinamica, Donald Soffritti è tra i disegnatori più attivi dell'attuale panorama editoriale. Autore del simpaticissimo manifesto di Cartoomics 2007, quest0'anno sarà presente al salone esponendo alcuni dei suoi lavori più significativi: chine, matite e riproduzioni di tavole relative ai personaggi da lui disegnati: Paperotto, Ratman, Vasco Rossi, Kico, i simpaticissimi Supereroi in decadenza, gli studi del manifesto per cartoomics e Alienor.


"PICCOLI" EROI

Grazie alla collaborazione di "Sorprese e Dintorni" saranno esposte un centinaio di statuine in resina riproducenti i personaggi che hanno fatto la storia del cartone animato e del fumetto. Da Betty Boop ai manga più recenti. Un simpatico modo per conoscerli in un aspetto poco usuale... 3D! Ognuna di queste statue può definirsi un'opera d'arte poiché realizzata in tiratura numerata e sapientemente dipinta una ad una dalle esperte mani di maestri artigiani, rendendo ogni pezzo unico e di valore rivalutabile nel tempo. La realizzazione di ogni opera comporta uno studio approfondito della fisionomia del personaggio ma in particolare, lo scultore deve impersonarsi in esso cercando di coglierne l'anima e di farne esplodere l'essenza del carattere o il carisma dello stesso. Solo l'amore e la passione uniti all'esperienza ed alla capacità artistica possono dare vita ai nostri Eroi di Carta riproducendoli fedelmente in ogni caratteristica.


CELOMANCA '08: UNA PASSIONE ADESIVA

Cartoomics ospita la prima edizione di Celomanca, iniziativa dedicata alla cultura, al gioco e allo scambio delle figurine da collezione. La manifestazione, ideata e organizzata dal giornalista e appassionato di "figu", Franco Dassisti, si articola in quattro momenti:

La mostra
Un percorso attraverso la storia delle figurine che, lungi dall'avere pretese esaustive sull'argomento, vuol fare assaporare ai visitatori, soprattutto a quelli più giovani, il fascino di quei rettangolini colorati. Riproduzioni di giocatori, cantanti, piante, città e animali, che hanno fatto sognare intere generazioni di bambini quando ancora le immagini erano qualcosa di raro e irraggiungibile. Le figurine come "fine" quindi, quelle adesive o cartonate, da incollare a un album "per finirlo".
Prima che diventassero solo un "mezzo" per giocare. Fra i pezzi esposti una rarissima collezione tedesca delle Olimpiadi di Los Angeles del 1932 e di Berlino del 1936 (quelle organizzate da Hitler, per intenderci), ma anche le più belle raccolte dei calciatori Panini degli anni Settanta, o degli attori degli anni Quaranta, quando le figurine venivano allegate a generi coloniali come zucchero e cioccolata, ma anche a sigarette e calze. Due pannelli saranno infine dedicati agli aspetti più particolari delle raccolte: i talloncini (i retri delle figurine) e le bustine.

La tavola rotonda
Sabato 29 marzo, alle 11.30, presso l'area incontri di Cartoomics si terrà la tavola rotonda "Celomanca, il tormentone di una generazione" alla quale interverranno: Pierluigi Pizzaballa (ex portiere di Milan, Roma, Verona e Atalanta, ma soprattutto unica vera figurina rara della storia: la sua figurina è davvero tra le più rare in assoluto), Antonio Allegra (Direttore Collectibles della Panini), Fabrizio Ponciroli (Direttore del mensile Calcio 2000), Luigi Garlando (giornalista della Gazzetta dello Sport e scrittore del romanzo "Cielo manca" edito da Sonzogno). Modera Franco Dassisti.
Sarà l'occasione per chiacchierare sulla passione per le figurine da parte di ex ragazzi mai cresciuti, ma anche dal punto di vist

a di chi figurina lo è stato davvero: il calciatore. E per capire meglio cosa sia e quanto valga oggi il collezionismo di queste moderne icone.

I laboratori
Nel corso delle tre giornate (venerdì 28 ad orari prestabiliti per le scuole elementari e medie di Milano, sabato 29 e domenica 30 ad orari liberi) verrà allestita nell'area gioco di Cartoomics, una zona dedicata all'interattività ludica con le figurine: i collezionisti di tutte le età sono chiamati a portare album e doppie, magari rispolverandoli dalle cantine, per la più grande "Jam Session" di scambio e incollaggio di figurine. Ai più giovani invece verranno insegnati i giochi con le "figu" che animavano i pomeriggi in cortile negli anni Settanta: "muretta", "schiaffo", "lettera", "numero"…. Per riscoprire la socializzazione attraverso "valide" e "bisvalide". Agli intervenuti andrà un gadget offerto dalla Panini (fino ad esaurimento).

Per ogni informazione: Museo del Fumetto
Fiera Milano Tech
Tel.: 02. 3264823/410
E-mail: areaconsumer@fieramilanotech.it

INDEX eventi in corso o imminenti

NEWS FUMETTI

eventi in scadenza nei prossimi mesi

agosto 2020

settembre 2020

ottobre 2020

novembre 2020

dicembre 2020

Segnalazioni precedenti

luglio 2020

giugno 2020

maggio 2020

aprile 2020

marzo 2020

febbraio 2020

gennaio 2020

2019

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

anno 2006

anno 2005

Eventi in Corso