ATTENZIONE!!! se visualizzi questo pagina senza formattazione alcuna con testo nero su fondo bianco vuol dire che stai usando un browser che non supporta i CSS!!! Si tratta delle versioni di explorer anteriore alla 5, netscape 4 e inferiori, opera 5 e altri che probabilmente non conosco. I contenuti del sito immagini e testi dovrebbe comunque essere leggibili. L'unico problema Ŕ la barra del men¨ di navigazione che non si vede completa. La puoi rggiungere a questo indirizzo menu.

Osservazioni
Eureka è un monumento al progresso. Il progresso delle industrie, dell'inquinamento e dello sfruttamento. Uno specchio di quello che sarebbe successo il secolo successivo. Un monito non raccolto.
 
 
 
 
Fantasmi nella nebbia
(Pasquale Frisenda)
Eureka
(Pasquale Frisenda)
L'ultimo bacio
(Pasquale Frisenda)
Correlazioni
apparizioni
  • N°19 eureka: l'inferno delle miniere.
  • N°88 breve visione di coleman
Eureka

Eureka è un importante centro minerario del Nevada che ha conosciuto la maggior espansione fra il 1860 e il 1870. Un vero e proprio girone infernale sommerso da una pesante coltre di fuliggine i cui abitanti non vedevano mai la luce del sole. Più di mille miniere sventravano e violentavano la terra, decine di fonderie appestavano l'aria e migliaia di uomini distruggevano il patrimonio forestale per fabbricare carbone.

Inevitabilmente le condizioni di vita miserrime alimentavano la tensione fra i vari gruppi di lavoratori: i carbonari italiani, gli operai delle fonderie e i minatori. Tutti costretti a turni massacranti e ad una vita invivibile.

Inevitabilmente si rischiava una lotta fratricida fra poveri che avrebbe giovato, come al solito, solo a chi teneva le fila della situazione.

In questo contesto storico Poe e Magico Vento giungono ad Eureka. Il primo per raccogliere informazioni da un coraggioso giornalista dell'Eureka Sentinel, Dudley Lemon, sulle responsabilità di Hogan e il secondo, inconsapevolmente, per tornare in un posto in cui era già stato quando era Ned Ellis e che aveva segnato tragicamente la sua vita.

Qui Ned aveva conosciuto Maude: una povera ragazza violentata e abusata dal padre di cui il giovane pistolero si era innamorato. Ma ad Eureka la legge era Coleman. E Coleman amministrava la legge con metodi molto sbrigativi. Uccise Maude davanti agli occhi di Ned che lo colpì alle spalle costringendolo per il resto della sua vita su una sedia a rotelle.

Episodio storicamente interessante nel quale Manfredi ci racconta i sacrifici ai quali erano sottoposti i poveri emigranti italiani. Questi che si occupavano della produzione del carbone con la costruzione di forni ad arnia, che permettevano di aumentare la produzione e la qualità del combustibile.

Si dovevano scontrare però con gli interessi meschini dei proprietari delle fonderie, che non avevano alcun interesse a pagare il sovrapprezzo della migliore qualità del carbone né avevano alcun interesse a preservare e a mantenere il patrimonio forestale vera fonte di ricchezza. Per questo si era organizzata una vera e propria milizia anti-italiana e i nostri connazionali dovevano lottare ogni giorno per mantenersi in vita.

La logica della frontiera. In ecologia viene indicato con questo termine l'approccio con l'ambiente incentrato sull'idea che le risorse siano infinite e rinnovabili. Consumare tutto e subito per ottenere un più facile ed immediato guadagno e poi spostarsi verso ovest. Peccato che le risorse non sono inesauribili e che ad ovest alla fine ci sia l'enorme distesa dell'oceano pacifico. Oggi ne stiamo pagando le conseguenze!

Navigazione