Quando si parla di sicurezza domestica, è evidente che un impianto di videosorveglianza e allarme sia il migliore dei sistemi in assoluto per garantire un buon livello di sicurezza. Detto ciò, occorre però sapere che non tutti i sistemi videosorveglianza sono uguali. Si possono distinguere due categorie principali da approfondire per scegliere quale delle due sia la più indicata.

Impianto di videosorveglianza filare: pro e contro

Un sistema di videosorveglianza cablato prevede che tutti gli elementi che lo compongono, a partire naturalmente dalle telecamere di sicurezza, sono collegate tramite dei cavi elettrici. Di solito, il cablaggio viene realizzato sotto traccia ricavando quindi lo spazio all’interno dei muri. Per evitare opere di demolizione, si possono sistemare i fili sotto il pavimento o dietro il battiscopa.

una volta completato l’impianto, la posizione dei vari elementi è fissa e definita cioè non modificabile in alcun modo. Può essere modificato e integrato nel corso del tempo mettendo per incontro ulteriori lavori. Naturalmente, questa soluzione prevede dei tempi di realizzazione piuttosto lunghi proprio per via di queste operazioni che possono causare anche sporco e rumore. Ciò significa anche riscontrare dei costi maggiori

Impianto di videosorveglianza senza fili: tutti i vantaggi

Un sistema di videosorveglianza e allarme può essere in alternativa senza fili, cioè wireless. Si tratta di un sistema molto pratico che prevede che vari elementi dell’impianto siano collegati tra di loro grazie al segnale wireless.

Si tratta di una soluzione molto sicura e moderna che garantisce una serie di vantaggi e benefici. Infatti, per l’installazione del sistema, non sono previste opere di demolizione poiché la trasmissione dei dati avviene in altro modo. Questo significa che l’impianto si realizza in tempi minori e con costi altrettanto inferiori. Inoltre, è utile sapere fin da subito che questo tipo di impatto è più facile da modificare e integrare nel corso del tempo. Inoltre, se una persona dovesse cambiare domicilio, può tranquillamente rimuovere il sistema di allarme e installarlo una nuova abitazione.

L’impianto è più difficile da manomettere proprio perché sono assenti cavi che un eventuale ladro possa tagliare e tranciare.

 

Di Grey