o

o

o

navigazione
cerca nel sito

Le pagine sui fumetti in rete| edicola | Zagor

Scheda sul numero 522 in edicola di Zagor

scheda realizzata da Vittorio Sossi
ATTENZIONE: nelle sinossi troverete anticipazioni sulla storia.
Le immagini sono proprietà dei rispettivi autori, sempre indicati, e utilizzate solo a scopo informativo.

Copertina
copertina di Gallieno Ferri 
			© Sergio Bonelli Editore

Zagor 522

collana: Zenith Gigante 573

periodicità: mensile

Data Uscita: gennaio 2009

pagine: 100 - 94 tavole

prezzo: 2,70 euro

Titolo:
Tropico del Cancro

Storia:
Pleasant Point (seconda parte)

Note:
Ritorno di Mortimer. Lo spietato trasformista creato da Moreno Burattini

editore: Sergio Bonelli Editore

copertina di Gallieno Ferri
© Sergio Bonelli Editore

Le Storie

Pleasant Point (seconda parte)

autori: Moreno Burattini storia, Marco Verni disegni, Omar Tuis Lettering

Personaggi principali: Mortimer, ladro e assassino; Hammad l'egiziano vecchia conoscenza di Zagor

Sinossi

Pleasant Point (seconda parte)

Dopo la sconvolgente parte introduttiva nella quale abbiamo visto Cico abbandonare Zagor per tornare in Messico, e abbiamo capito che Mortimer, dalla lontana Haiti stava orchestrando un nuovo colpo e soprattutto un nuovo trabocchetto per la sua nemesi: Zagor. In questo numero ogni domanda avrà la pronta risposta. Tranne le reali intenzioni di Mortimer e i particolari del suo piano che occuperanno i numeri successivi.

Ma andiamo per ordine...

Zagor ha raggiunto la Taverna del Gufo, tappa della incomprensibile fuga di Cico.
Che il messicano sia passato di lì è inequivocabile, in quanto due brutti ceffi stanno impudentemente maneggiando la sua pistola. Alla richiesta di spiegazioni di Zagor, i due scatenano una furibonda rissa, ma, dopo qualche pugno, vengono messi al tappeto. Ridotti a più miti consigli, raccontano che Cico aveva venduto loro la pistola per UN DOLLARO.

La strana storia viene confermata dal locandiere Peeters. Cico era in compagnia di un uomo, solo qualche ora prima. Prima di andare via ha venduto spontaneamente la pistola per la ridicola cifra. Il mistero si infittisce. Zagor insegue il messicano prendendo la diligenza per Norfolk, ultima tappa dichiarata del viaggio di ritorno in Messico.

Nel frattempo a Port-Au-Prince, ci viene svelato qualcosa di più dell'ambizioso piano di Mortimer: impossessarsi di 50 milioni di franchi. Prima rata che il governo haitiano deve pagare per il riconoscimento dell'indipendenza dalla Francia. Ma la cosa più inquietante è che la misteriosa "fuga" di Cico fa parte di un complotto per portare Zagor ad Haiti!

Lo Spirito con la Scure, pur fra mille (sospetti) intoppi, è riuscito a raggiungere Norfolk, prima che la nave di Cico, la South Star, sia salpata. Dimentico della prudenza, pur di riabbracciare l'amico fraterno, Zagor cade in un'imboscata tesagli dal complice di Mortimer, Jonathan Clark, che aveva convinto con l'inganno l'ingenuo Cico a seguirlo. Clark può contare sulla complicità del secondo ufficiale Bishop e di alcuni membri dell'equipaggio.

Così i due amici si ritrovano prigionieri sulla South Star che fa vela per Haiti.

Cico racconta il perché della messinscena. L'abile Clark lo aveva convinto a mettere alla prova l'amicizia di Zagor, in un'allettante scommessa. Se Zagor non fosse corso dietro all'amico, dimostrando lo scarso valore dell'amicizia che li legava, Cico avrebbe perso solo UN DOLLARO. VIceversa, se Zagor, e Cico ne era convinto, lo avesse raggiunto alla Taverna del Gufo, il subdolo Clark avrebbe sborsato ben CINQUEMILA dollari! Una proposta allettante per chiunque...

Per questo Cico, sempre senza il becco di un quattrino, aveva venduto la pistola e il cinturone ad Orson e il suo compare. Purtroppo mentre attendeva fiducioso l'arrivo di Zagor, aveva cominciato a sentirsi male. Mentre perdeva i sensi, Clark gli aveva candidamente confessato di averlo drogato.

Poi lo aveva trasportato a Norfolk ed imbarcato sulla South Star, dove Zagor lo aveva raggiunto. Un piano tanto più diabolico quanto più incomprensibile. Chi vuole che Zagor e Cico raggiungano Haiti?

Zagor sospetta che anche l'assenza di cavalli alla Taverna del Gufo, i ritardi della diligenza, e tutti i piccoli intoppi che gli hanno impedito di raggiungere Clark prima che arrivasse a Norfolk, siano stati abilmente orchestrati.

Lo Spirito con la Scure non immagina che dietro tutti i guai c'è la regia di Mortimer, che ritroviamo ad Haiti mentre mette in azione lo spietato ingranaggio, che gli permetterà di mettere le mani sui 50 miliioni e di vendicarsi di Zagor.

Mortimer e Gourde, un complice creolo, rapiscono due soldati francesi di stanza alla nave che trasporterà l'oro, la Marseille. Giunti ad una baracca abbandonata, Mortimer ne uccide uno e ferisce di proposito l'altro, in modo che possa ascoltare il successivo colloquio con Gourde e andarlo a riferire ai superiori.

Le finte informazioni che Mortimer inculca nel soldato, sono che Zagor e Cico sono due professionisti dello scasso arrivati apposta dagli Stati Uniti per impadronirsi dei soldi. E le divise dei soldati rapiti servono per un camuffamento indispensabile per salire a bordo della Marseille.

Tutto funziona alla perfezione. Quando Zagor e Cico arriveranno ad Haiti saranno i ricercati numero uno e Mortimer sarà libero di mettere in atto il vero colpo... Ma Zagor, in vista del porto, riesce a sorprendere i carcerieri e cerca di fuggire dalla South Star...

Puoi trovare un riassunto completo della storia con l'elenco di tutti i personaggi e delle locazioni nel mio sito IL VIAGGIO DI ZAGOR a QUESTO LINK...

Navigazione

Schede disponibili

Puoi trovare decine di schede sulle storie (intere non divise per numeri) di Zagor nel mio sito:

Zagor nel WEB

Tutti i link catalogati in Fumettando su Zagor, siti ufficiali e siti di fan.

Fumettando contiene 7 link. Se ne conosci altri da segnalare compila il form a questo link.

cronologia di Zagor

Su Fumettando è presente una cronologia delle uscite di Zagor.

Puoi trovare una cronologia più approfondita nel mio sito

Speciali in edicola
copertina zagor numeri speciali
Speciale Mister NO
copertina mister no numeri speciali