o

o

o

navigazione
cerca nel sito

Le pagine sui fumetti in rete| edicola | Dampyr

Scheda sul numero 5 di Dampyr

scheda realizzata da Vittorio Sossi
ATTENZIONE: nelle sinossi troverete notizie (spoiler) sulla trama.
Le immagini sono proprietà dei rispettivi autori, sempre indicati, e utilizzate solo a scopo informativo.

Copertina
copertina di Enea Riboldi
			© Sergio Bonelli Editore

Dampyr 5

collana: Dampyr

periodicità: mensile

Data Uscita: agosto 2000

pagine: 100

prezzo: 1,96 euro

Titolo:
Sotto il Ponte di Pietra

Storia:
Sotto il Ponte di Pietra

editore: Sergio Bonelli Editore

Note: Numero Chiave: Praga, il Teatro dei Passi Perduti, Nikolaus e Caleb Lost.

copertina di Enea Riboldi
© Sergio Bonelli Editore

La Storia

Sotto il Ponte di Pietra

autori: Mauro Boselli storia, Luca Rossi disegni, Luca Corda Lettering

Personaggi in ordine di apparizione: Harlan Draka, dampyr; abitante di Praga; Zrcadlo abitante di Praga maledetto (mutaforma facciale); Nikolaus, demone simpatico; Tesla, giovane vampira (flashback); Kurjak, ex-soldato (flashback); Caleb Lost, Angelo Caduto; operaio del parco; Dottor Comenius, mago; Asswerus, l'ebreo errante (fantasma); Mordecai Meisl, mercante (fantasma); Lenya, attrice (fantasma); Il Golem gigante di argilla; Babinsky, l'assassino di Praga (fantasma);

Locazioni: Praga, città; Kampa isola all'interno di Praga; Carlo Ponte; Aquila Verde Birreria (fantasma); Malà Strana quartiere; Verlorene Gasse La Strada Perduta; Teatro dei Passi Perduti base di Caleb Lost; Parco dell'isola di Kampa; Clinica delle Bambole, negozio di Comenius; Cimitero ebraico di Praga; Vecchio Ghetto di Praga (abbattuto - fantasma); Via della Scuola Vecchia; "ai tre gigli" casa di Meisl;

Sinossi

Sotto il Ponte di Pietra

Harlan si aggira da solo per le strade nebbiose di Praga. Scopriremo che ha ricevuto un misterioso messaggio da un certo Caleb Lost che afferma di conoscere suo padre, anche se non appartiene alla sua stirpe.
Lost ha il quartier generale nel "Teatro dei Passi Perduti", nell'isola di Kampa. All'inizio nessuno sembra essere al corrente dell'esistenza del teatro.
Poi Harlan, in un'atmosfera sempre più surreale, incontra un suo doppelganger. L'uomo non dice nulla e fugge
Qualcosa è cambiato. Dalle nebbie spunta l'insegna di una birreria: L'Aquila Verde...

Il personaggio di spicco del fumoso locale, è un simpatico sedicente scrittore: Nikolaus. Questi dapprima rassicura Harlan sull'inquietante incontro di poco prima. Ha visto Zrcadlo, un triste individuo che, per un patto con il diavolo, ha perso il suo vero volto e "indossa" quello dei suoi interlocutori.
Nikolaus sa molte altre cose, come se avesse vissuto da centinaia di anni a Praga. Conosce Caleb Lost, il teatro dei passi perduti e il suonatore fantasma di violino la cui musica accompagna la loro passeggiata: Dalibor.
Ma quando Harlan gli chiede di accompagnarlo al Teatro dei Passi Perduti, glissa sostenendo di non essere gradito. E se ne va.

Arrivato al teatro, Harlan comprende che Caleb conosce la sua storia, in quanto ad accoglierlo c'è una rappresentazione di marionette del suo travagliato parto.
Subito dopo si presenta Caleb Lost. Non è un maestro né un vampiro, fa intendere di essere un angelo caduto al servizio della misteriosa "Legge", che arruolava anche le zie di Harlan, che lo hanno cresciuto.
Lost fa intendere che ci siano due fazioni in lotta, bene e male, anche se meno nette di quanto potremmo immaginare, tanto che il simpatico Nikolaus appartiene alla fazione diabolica.
Comunque al momento il ruolo di Caleb è quello di coadiuvare Harlan nella sua lotta contro i Maestri, che di fatto sono individualisti e non arruolati in nessuno dei due eserciti.

Il teatro possiede una biblioteca ben fornita sull'argomento, addirittura informatizzata, e ci riassume tutte le caratteristiche dei vampiri, come giò ci erano stati presentati nei primi numeri
I maestri della notte (o delle tenebre):
non sono immortali ma hanno una longevità millenaria,
vengono da un mondo sconosciuto di un'altra dimensione
sono sulla terra praticamente da prima dell'uomo storico
sono fortemente individualisti e raramente collaborano fra loro ad un obiettivo comune
sono fortissimi e velocissimi
hanno un proprio branco e predano naturalmente gli esseri umani
hanno una capacità di rigenerazione che li rende praticamente invulnerabili
hanno poteri ipnotici e sono abili illusionisti (vedi numero 3 fantasmi di sabbia e numero 4 notturno in Rosso)
sono in grado di plasmare la propria forma corporea (come Amber quando si è presentata come una bambina).
Soprattutto possono creare dei non-morti come Tesla: condannati a succhiare sangue per sopravvivere, inestricabilmente legati al proprio maestro, forti e veloci ma in misura minore rispetto ai maestri, e soprattutto intolleranti alla luce del sole che li brucia.
L'unica arma contro i maestri è un Dampyr: generato da una donna umana ed un maestro.
in questo momento della storia l'unico Dampyr esistente è Harlan mentre ci sono in circolazione un centinaio di maestri, metà noti e metà sconosciuti.
Ovviamente Caleb possiede anche tutte le informazioni disponibili sul padre di Harlan, Draka, e offre ad Harlan la possibilità di consultare il database
Per un rappresentante del bene e della legge come lui, distruggere i vampiri è una missione irrinunciabile.

La conversazione viene bruscamente interrotta da un messaggero luminoso, Uriel, che avverte Caleb di una minaccia all'equilibrio che è in atto proprio a Praga.
La minaccia viene da Comenius, un sedicente mago, in grado di imprigionare le anime con arcani rituali all'interno di bambole.
Comenius vuole il bambolotto grosso, e ha deciso di resuscitare il Golem, il gigante di argilla della mitologia ebraica.
Il golem si trovava nel vecchio ghetto ebraico nella casa del mercante Mordecai Meisl, raso al suolo nel 1897.
Per cui Comenius deve prima di tutto riportare in vita il vecchio quartiere con un rituale, durante il quale non si fa scrupoli di consegnare le anime imprigionate nelle bambole alla dannazione. Fra queste spicca l'anima di Lenya, l'attrice per la quale proprio Zrcadlo aveva perduto il suo volto nel patto con il diavolo.

Nikolaus è preoccupato del fatto che Harlan passi all'esercito di Caleb Lost e offre l'anima del Dampyr a Comenius, perché lo imprigioni nel Golem. Comenius è ovviamente eccitato dall'offerta. Ma il modo di agire di Nikolaus non è mai così lineare come scopriremo presto.

Comenius ha "resuscitato" il vecchio ghetto di Praga e si precipita nella casa del mercante, ignorando le anime dannate che cercano di dissuaderlo, e trova il golem.
Nel frattempo Nikolaus chiude la trappola e imprigiona Harlan nel vecchio ghetto.
Harlan non può far altro che cercare la casa "ai tre gigli" dove lo aspetta Comenius. Durante il tragitto però si imbatte in Zrcadlo, anche lui caduto nell'incantesimo. Grazie al tramite di quest'ultimo il fantasma di Lenya riesce a contattare Harlan. I due preparano una trappola.
Zrcadlo si sotituisce ad Harlan ed è la sua anima che Comenius imprigiona nel Golem. Non ha molto importanza dopotutto. Il gigante d'argilla è indisttruttibile e ben presto Harlan si ritrova bloccato nella sua stretta mortale, davanti allo sguardo di trionfo di Comenius.

Ma ecco che inaspettatamente Nikolaus cambia marcia. Convince Comenius a non uccidere subito Harlan e nello stesso tempo fornisce a Dampyr la chiave per ditruggere il Golem. La leggenda vuole che sulla nuca ( o sulla fronte), del mostro di argilla sia impressa la parola EMET, Vita, e che se tale scritta viene cancellata il mostro si sfaldi inerte al suolo.
Ora sappiamo perchè Nikolaus ha coinvolto Dampyr nella storia. Solo il "sangue stregato" di Harlan può cancellare la scritta e quando questo avviene il Golem si disintegra.
Nikolaus e Caleb erano d'accordo per permettere ad Harlan di distruggere il Golem, la cui rinascita avrebbe messo in serio pericolo l'EQUILIBRIO.
Harlan si sente coinvolto suo malgrado in un gioco più grande di lui, ma non può tirarsi indietro. E poi Nikolaus lo ricompensa portandolo fuori dal labirintico ghetto incantato.

Altrettanta fortuna non arride a Comenius che resta imprigionato nel suo stesso incantesimo e si ritrova con tutto il vecchio ghetto, in una bolla di neve, gli universali souvenir per i turisti venduti in ogni parte del mondo...
Alla fine Harlan accetta il suo ruolo e torna al "teatro dei passi perduti" da Caleb Lost...

Navigazione

Schede disponibili

Per saperne di più su Dampyr consiglio un sito che contiene schede critiche sui singoli albi, schede sui personaggi, timeline della complessa continuity dampyriana, un nutrito frasario e molte altre curiosità. il link è qui sotto.
banner gas
Dampyr nel WEB

Tutti i link catalogati in Fumettando su Dampyr, siti ufficiali e siti di fan.

Fumettando contiene 5 link. Se ne conosci altri da segnalare compila il form a questo link.

cronologia di Dampyr

Su Fumettando è presente una cronologia delle uscite di Dampyr.
clicca al link sottostante per andare alla pagina.


Dampyr in edicola
copertina dampyr