Quando si parla di filo di Scozia, si fa riferimento a un filato di maggiore qualità usato per la produzione di capi che vantano con caratteristiche eccelse superiori alla media. Per capire come mai sia così pregiato, occorre andare a indagare sulle origini del suo insolito nome che poco ha a che fare con la Scozia in realtà.

Perché il cotone filo di Scozia si chiama così

Il cotone filo di Scozia viene realizzato utilizzando del pregiatissimo cotone egiziano che cresce unicamente sulle sponde del fiume Nilo. Le fibre già di per sé di elevata qualità, sono poi sottoposte a particolari processi che ne aumentano le caratteristiche come la morbidezza e la resistenza nel corso del tempo.

Ad esempio, il filato subisce la cosiddetta mercerizzazione durante la quale la cellulosa viene trattata con la soda caustica. Il particolare processo prende il nome dal suo ideatore che lo utilizzò in una fabbrica in Scozia per la prima volta, motivo per cui il cotone trattato in questa maniera viene ancora oggi chiamato in questo curioso modo.

Le caratteristiche del cotone filo di Scozia

Dopo aver il nome, è direttamente alle caratteristiche e proprietà. Il filato di cotone trattato in questo modo, vanta proprietà incredibili a iniziare dalla maggiore resistenza nel corso del tempo. Il capo in cotone filo di Scozia può essere lavato e rilavato più e più volte senza perdere la sua qualità. Il processo rende il cotone più resistente perché riesce ad eliminare le fibre più deboli. Grazie a tale aspetto, il capo in cotone resta più integro.

inoltre, la maglietta in cotone risulta più morbida al tatto e confortevole sulla pelle. Il processo di mercerizzazione consente al cotone di diventare più traspirante donando una piacevole sensazione di asciutto sulla pelle. Favorisce quindi una migliore traspirazione naturale del corpo.

Naturalmente, vale sempre la pena scegliere un prodotto di maglieria realizzato in cotone perché si tratta di un tessuto di origine naturale e vegetale perciò anallergico, molto indicato per chi ha la pelle sensibile tra cui anche i bambini.

Di Grey