120  

numeri

194/196
(245/247)

Il Signore Nero

227 pagine

Tiziano Sclavi - Franco Donatelli

Locazioni

  • Darkwood
  • rifugio
  • Sherbrooke, paese
  • casa di Pierre
  • Regione dei grandi laghi, Canada
  • Golnor, terra fantastica
  • Rovine della dimora di Elchin
  • Namm, villaggio dei Parvol
  • Regno delle Tenebre
  • Castello del signore nero
  • Grotta di Dornel
Personaggi La storia
Gli avversari
  • Drunky Duck, postino bizzarro.
  • Pierre, trapper canadese mummificato
  • Galad, guerriero Riol
  • Parvol, popolo
  • elfi, folletti
  • Olom, capo dei Parvol
  • Panko, nanetto malefico
  • Elchin, mago supremo
  • Lara, amata di Galad prigioniera del Signore Nero


Sclavi firma la prima saga fantasy zagoriana.
Un amico di Zagor (bell'amico!), Pierre, è ossessionato da arcane presenze da quando è entrato in possesso di un libro (che scopriremo essere Il libro del tempo in grado di aprire il passaggio fra la nostra terra e la terra fantastica di Golnor, nonché il ricettario completo di Vissani che sortisce lo stesso effetto) e lo invia a Zagor.
Il libro viene sottratto nottetempo da Urmur: il capo dei trolls al servizio del Signore Nero.
Preoccupati i due amici si recano a Sherbrooke dove rinvengono il cadavere di Pierre trafitto da una strana lancia e leggono avidamente il suo diario.
Decidono di indagare oltre e oltrepassano il passaggio per la terra di Golnor, dove si scontrano subito con i trolls e con uno strano stregone incappucciato: Mord.
Salvati dall'intervento di un guerriero della stirpe Riol, Galad, vengono edotti sulla storia di quel mondo fantastico.
Elchin, il mago supremo, è stato tradito da Mord al servizio, insieme ai trolls, del Signore Nero.
Unici alleati dei Riol erano stati la razza pacifica di piccoli uomini: i Parvol.
Elchin e tutti i Riol, tranne Galad e la sua amata Lara a quel tempo ragazzi, erano stati uccisi e il Signore Nero non aveva avuto partita vinta solo perché aveva perso il Libro del Tempo, portato nella nostra dimensione da un elfo dei boschi.
Ora Urmur e i suoi trolls stanno riportando indietro.
I nostri amici si recano a Namm per chiedere un'altra volta l'aiuto dei Parvol, che però vengono tutti addormentati dall'incantesimo del sonno lanciato da Mord.
Soli.
La speranza dei tre eroi viene rinvigorita dall'arrivo di Panko, un antipatico Parvol, allievo di Elchin, il quale sostiene che il mago non è morto, ma solo addormentato, nella grotta di Dornel custodito dalla terribile Bestia.
I nostri uccidono la Bestia, liberano Elchin, raggiungono Urmur, lo fanno fuori, prendono il libro, vengono attaccati dall'armata scheletrica del Signore Nero, la sconfiggono, Zagor viene ucciso dal sovrano del male e Elchin, per riportarlo in vita, è costretto a consegnare il libro di nuovo nelle mani del nemico.
Il momento del confronto finale è giunto. Il Signore Nero deve essere fermato prima che riesca a leggere il Libro del Tempo.
Elchin affronta suo fratello Mord, assorbito dal lato oscuro della Forza, e Galad uccide finalmente l'odioso Signore del Male.
Tra epica muscolare e favola per bambini una storia che mi aveva lasciato perplesso, ma indubbiamente carica di fantasia.
Vittorio Sossi

Cicorabilia:

  • Cico duetta a lungo con Drunky Duck e dopo una serie di sconfitte riesce a vendicarsi.
  • Grazie alla sua bassa statura e al suo aspetto florido viene scambiato dai Parvol per un nano gigante: oltre all'ossimoro ha in più i baffetti che vengono continuamente tirati dai nanerottoli imberbi. Si spaccia per un grande sovrano..
  • Urmur, troll
  • esercito di trolls
  • Mord, stregone fratello di Elchin
  • Signore Nero, emissario del male
  • La Bestia, mostro
  • Armata Nera, esercito di scheletri

- - - -