343  

numeri

Zagor Speciale 24
(sp24)

copertine

Speciale Zagor 24

Sangue Nero

160 pagine

testi: Mirko Perniola - disegni: Gaetano e Gaspare Cassaro

Locazioni

  • Frame Cross. Villaggio
  • Emporio. A Frame Cross
  • Saloon. A Frame Cross
  • Saloon. Di Conrad (racconto)
  • Prigione. A Bluewood (racconto)
  • Villaggio. Dei Penobscot
  • Rimessa da Carpentiere. Vicino a Frame Cross
  • Fiume. Affluente del lago Erie
  • Capanna. Di Sam
  • Elk Creek. Fiume
  • Black Finger. Costone di Roccia
  • Fattoria. Della McCornick
  • Moose Point. Trading Post
Personaggi La storia Gli avversari
  • Gibbins. Commerciante di Frame Cross
  • Baker. Sceriffo di Bluewood
  • Washington. Evaso accusato di Omicidio
  • Conrad. Uomo Assassinato da Washington (racconto)
    personaggio defunto
  • Foskett. Testimone del delitto
    personaggio defunto
  • Dottor Nicholas Sand. Medico
  • Hardy. Venditore Ambulante
  • Mazasha. Indiano Penobscot
  • Sam. Trapper
  • Graticola. Cane di Sam
  • Signora Mc Cornick. colona
  • James e altri due bambini. Figli della McCornick
  • Jake The Moose.Gestore del Trading Post
    personaggio defunto


| More

- FRAME CROSS - Una banda di ex-militari cacciatori di taglie, agli ordini del capitano Horswill, giunge nella cittadina sulle tracce di Washington, un evaso di colore accusato di omicidio.
Gli uomini, dai modi spicci e brutali, si scontrano presto con Zagor, nella cittadina per svolgere una commissione per il dottor Sand.
Si distingue nella banda per pericolosità, oltre al capo, un indiano: Manewa. Quest'ultimo sta per colpire a tradimento lo Spirito con la Scure, ma viene disarmato dallo sceriffo di Bluewood, Baker.

Baker racconta a Zagor di essere sulle tracce di Washington, che lui stesso aveva in custodia. Ammette di voler catturare l'evaso, ma di non essere interessato a riaprire un caso fin troppo chiaro.
Nonostante Washington si proclami innocente, è stato colto sul fatto davanti al cadavere del suo datore di lavoro, Conrad.
Washington sostiene che la morte di Conrad è stata leggittima difesa, ma l'unico testimone, Foskett, è un ubriacone che non è stato dichiarato attendibile dalla corte.
Baker è convinto che Washington sia a Frame Cross, per convincere Foskett a scagionarlo...

- VILLAGGIO DEI PENOBSCOT - I due ignorano che il dottor Sand, ha rinvenuto Washington svenuto nella foresta e lo sta curando per una ferita alla gamba al villaggio dei Penobscot.
Appena riprende i sensi, l'evaso però fugge precipitosamente e senza dare spiegazioni, dopo aver rubato una pistola ad un venditore ambulante, Hardy...
Quando Sand e Cico raccontano l'accaduto a Zagor, questi decide di mettersi sulle tracce dell'uomo braccato, ancor più pericoloso ora che è in possesso di un'arma, e si reca da Foskett.

- RIMESSA DA CARPENTIERE - Non sbaglia. Washington è lì per cercare di convincere l'amico a scagionarlo. Foskett sa che la morte di Conrad è stata un incidente, però è sicuro che la sua testimonianza non servirebbe a nulla, in quanto nessuno lo prenderebbe in considerazione.
Zagor arriva sul posto e convince i due a fidarsi di lui. Parte immediatamente per Frame Cross per parlare con lo sceriffo Baker.
Nel frattempo però, i cacciatori di taglie irrompono nella rimessa ed uccidono Foskett. Anche Washington farebbe la stessa fine se Zagor non comparisse all'improvviso, seminando lo scompiglio fra gli aggressori...

- VILLAGGIO DEI PENOBSCOT - ... Washington, ferito ad una spalla, si getta nel fiume e Zagor lo segue, lo recupera e lo riporta nuovamente dal dottor Sand, che gli ricuce la nuova ferita.
Zagor decide di accompagnare Washington in Canada, in attesa di far riaprire il processo, e parte in canoa con Cico...

- FRAME CROSS - Lo sceriffo Baker viene avvertito da Hardy, il venditore ambulante, della presenza di Washington. Parte per la rimessa e la sua strada si incrocia con quella dei cacciatori di taglie. Decide di fare un patto con loro: insieme cattureranno Washington, loro avranno i soldi della taglia e lui l'assicurazione che l'evaso non venga ucciso. Il gruppo si mette sulla pista dei fuggitivi...

- CAPANNA DI SAM - I tre fuggitivi, dopo qualche scaramuccia con l'avanguardia dei cacciatori di taglie, fra tutti il tenace Manewa, si rifugiano nella capanna del trapper Sam, che li ospita senza chiedere nulla.
Dopo che Washington si è rimesso in sesto, Sam li accompagna al fiume Elk Creek, seguendo il percorso del quale potranno raggiungere il Canada.
Quando torna alla capanna però, il trapper ha una brutta sorpresa!
La banda di Horswill è lì. Uccidono il suo cane, Graticola, e lo torturano per sapere dove si sono diretti Zagor e gli altri.
Quando lo sceriffo Baker, che si è accorto troppo tardi della vera natura dei suoi nuovi soci, cerca di fermarli, Horswill gli spara a bruciapelo...

- FATTORIA DI MCCORNICK - Horswill e il grosso della banda, convinti ormai che sia il trapper che lo sceriffo sono fuori gioco, si insediano quindi nella fattoria della vedova Mc Cornick, vicina al confine canadese. La povera donna è costretta ad ospitarli e a rifocillarli.
Nel frattempo Manewa, va in avanscoperta e scopre il rifugio di Zagor nei pressi del Black Finger, seguendo le indicazioni di Sam, che aveva ceduto alle torture.
I cacciatori di taglie attaccano in due gruppi. Mentre Zagor è impegnato a combattere, Manewa neutralizza Cico, che resta ferito alla testa, e porta via Washington.

- FATTORIA DI MCCORNICK - Zagor trasporta l'amico ferito a casa della vedova McCornick. La donna manda poi suo figlio James a sincerarsi delle condizioni di Sam...

- CAPANNA DI SAM - Sam si riprende dalle torture e, scosso dalla morte del suo cane, spara allo sceriffo Baker che giace a terra (sic)...

- MOOSE POINT - Zagor raggiunge i cacciatori di taglie, che trovano il tempo nel frattempo di uccidere il gestore del trading post, che si era messo in mezzo.
Horswill fa uscire Washington per usarlo come esca. Appena nello spiazzo antistante gli spara un paio di volte, colpendolo di striscio e lasciandolo sanguinante a terra, sicuro che Zagor verrà fuori dalla boscaglia per aiutarlo.
Il tranello funziona ma, improvvisamente, arrivano in canoa lo sceriffo Baker, il trapper Sam e Cico... (Sam racconta in seguito di non aver ceduto alla rabbia e di aver risparmiato e curato lo sceriffo)
Si scatena un conflitto a fuoco durante il quale tutti i cacciatori di taglie muoiono.
Lo sceriffo crede alla parola di Zagor, che gli racconta la testimonianza di Foskett; ma soprattutto è colpito dal fatto che Washington stesso gli ha salvato la vita durante la sparatoria.
Dichiarerà che l'evaso è morto durante la caccia consentendogli di vivere da uomo libero.
Sam e Washington restano a vivere nella fattoria della vedova McCornick.

- NOTE - Storia che parte da un'idea debole e poco originale, i personaggi sono stereotipati, la situazione fin troppo abusata e l'azione è frenetica condita da colpi di scena poco riusciti e credibili.
Di certo la resa globale non è stata aiutata dal taglio di numerose tavole, per costringere la storia nell'angusto spazio dello speciale. Comunque un'avventura ben al di sotto di quella del precedente speciale, scritta sempre dallo stesso sceneggiatore (vedi La Danza degli Spiriti pubblicata sullo Zagor speciale 23)

SCHEDA SU FUMETTANDO
Zagor speciale 24

Cicorabilia:

  • Nulla da Segnalare

Apparizioni e Sparizioni

Camei

1- La storia inizia a Frame Cross e non poteva mancare un cameo del dottor Nicholas Sand, il personaggio creato da Moreno Burattini per la storia Lo Sciamano Bianco, nell'almanacco 2003.

  • Capitano Horswill. Capo dei Cacciatori di Taglie
    personaggio defunto
  • Steiner, Meeks, Manewa, Persson, Sager, Groves. Cacciatori di Taglie
    personaggio defunto

- - - -