ATTENZIONE!!! se visualizzi questo pagina senza formattazione alcuna con testo nero su fondo bianco vuol dire che stai usando un browser che non supporta i CSS!!! Si tratta delle versioni di explorer anteriore alla 5, netscape 4 e inferiori, opera 5 e altri che probabilmente non conosco. I contenuti del sito immagini e testi dovrebbe comunque essere leggibili. L'unico problema Ť la barra del mený di navigazione che non si vede completa. La puoi rggiungere a questo indirizzo menu.

Osservazioni
Whopi è il mito più affascinante e interessante apparso nei primi numeri di MV (per me, de gustibus...)
 
 
 
 
ragazza selvaggia
(Corrado Mastantuono)
natura bestiale
(Corrado Mastantuono)
il lato oscuro
(Corrado Mastantuono)
finalmente libera
(Corrado Mastantuono)
Correlazioni
apparizioni
  • N°5 il numero è tutto incentrato sul mito della affascinante, non sempre, Whopi
Whopi

Come Manfredi ci introduce nel Blizzard Gazette il mito di Whopi è estremamente complesso e ricco di interpretazioni e sfaccettature. La natura stessa di Whopi è doppia e la sua apparizione fa presagire grandi cambiamenti probabilmente in virtù della spinta innescata dal suo contrasto interno.
Nel numero 5 facciamo conoscenza di Whopi che è stata richiamata sulla terra dalla richiesta di aiuto di Clarissa Eccles, la moglie del maggiore Eccles un personaggio che ritroveremo spesso nelle storie di MV.
Purtroppo Whopi, manifestatasi sotto forma di ragazza selvaggia, cade subito prigioniera dell'odio e della malvagità dei soldati del forte primo fra tutti il caporale Clark che tenta di violentarla. Le manifestazioni di violenza rischiano di far venire fuori il lato oscuro della Donna Bisonte che si nutre proprio della malvagità e la alimenta fino ad innescare una spirale di distruzione.
Fortunatamente il maggiore Eccles, prima di essere ferito e lasciare il forte in balìa del visionario tenente Newton, riesce a convincere Poe a chiamare Magico Vento.
Il nostro sciamano dopo aver compreso la vera natura di Whopi riesce a invertire la spirale di violenza innescata dal tenente e a purificare gli animi per restituire a Whopi il suo splendore nativo.
Interessante la contrapposizione fra le due donne, Clarissa e Whopi, e la maggior parte dei "maschi", facilmente preda degli istinti più bassi e bestiali.

nella rete


Il mito della donna bisonte
Navigazione