navigazione
cerca nel sito

Le pagine sui fumetti in rete| edicola | FIAMME SULL'ARIZONA - - TEX SPECIALE A COLORI 5

Scheda sul numero 5 di TEX SPECIALE A COLORI in edicola

scheda realizzata da Vittorio Sossi
ATTENZIONE: nelle sinossi troverete la trama della storia.
Le immagini sono proprietà dei rispettivi autori, sempre indicati, e utilizzate solo a scopo informativo.

Copertina
copertina di Victor de la Fuente © Sergio Bonelli Editore

FIAMME SULL'ARIZONA

collana: TEX SPECIALE A COLORI (numero 5)

periodicità: settimanale

Data Uscita: 29 settembre 2011

pagine: 242 - 224 tavole

prezzo: 6,90 euro

sommario:
ARTICOLI:
1- De La Fuente: Tutta la Tensione dell'Avventura (Luca Raffaelli)
2- Trenta "Uomini" Indimenticabili (Sergio Bonelli)
STORIA:
3- Fiamme sull'Arizona

editore: Gruppo Editoriale l'Espresso

copertina di Victor de la Fuente © Sergio Bonelli Editore

Le Storie

Fiamme sull'Arizona

autori: Claudio Nizzi storia, Victor de la Fuente matite, Victor de la Fuente chine, GFB Comics Colori

Personaggi principali: I BUONI:
Tex Willer; Kit Carson; Naiche capo apache dei Jicarillas; John Adams delegato governativo; Delgado apache ribelle; Chaco diffidente braccio destro di Delgado; Matias mercante;

I CATTIVI:
Dan Latimer massacratore di indiani - capo dei Volontari dell'Arizona; Razziatori Messicani agli ordini di Latimer; Douglas Direttore del Citizen; Emerson vicegovernatore dell'Arizona; Dorantes capitano dell'esercito messicano; Ojo Blanco predone apache nemico di Delgado; Carleton capitano dell'esercito statunitense; Ordonez sergente dell'esercito messicano;

ALTRI PERSONAGGI:
"Volpe Grigia" Crook generale dell'esercito degli Stati Uniti;

I LUOGHI:
Arizona; Montagne Rocciose; San Carlos; Campo dei Jicarillas; Tucson, città; sede dell'Arizona Citizen; Messico; Janos, caserma dei Rurales; Canyon di Hot Springs; Capanna di Corno Rosso; Dos Cabezas catena montuosa; Fort Grant avamposto;

Sinossi

Fiamme sull'Arizona

- CAMPO DEI JICARILLAS DI NAICHE Dan Latimer, il capo dei "Volontari dell'Arizona" sta guidando un gruppo di messicani contro il pacifico villaggio di Naiche, come già aveva fatto in precedenza quando si era reso responsabile del massacro di Camp Grant.
Latimer è il braccio armato di un gruppo di eminenze grigie, interessate a mantenere tesi i rapporti con gli apaches, per assicurare la presenza dell'esercito, portatore di lauti guadagni, nella città di Tucson.
I farabutti al soldo di Latimer assaltano il campo, ma trovano sulla loro strada Tex e Carson, che impediscono l'eccidio e ammazzano un buon numero di assassini.
Tex e Carson stanno andando a Tucson con uno scopo ben preciso: favorire l'incontro tra il delegato governativo Adams e il ribelle apache Delgado, datosi alle razzie in risposta al massacro di Camp Grant.
Tex spera di ristabilire la pace nella regione e assicurare alle tribù indiane riserve territoriali adeguate alle loro esigenze, e confida di convincere Delgado a tornare nella riserva.
Tex convince Naiche, il capo dei Jicarillas assaliti, a non unirsi a Delgado o a Geronimo, ma ad attendere l'esito della missione di Adams.
Naiche resta comunque scettico e preoccupato per la presenza nella regione di un reparto dell'esercito, il terzo cavalleggeri, comandato dal furbo generale Crook, soprannominato Volpe Grigia dagli indiani.

- TUCSON - SEDE DELL'ARIZONA CITIZEN I maggiorenti della città che tramano contro la pace, fra i quali spiccano il direttore dell'Arizona Citizen Garland Douglas e il vice-governatore dell'Arizona Emerson, stanno approntando un machiavellico piano per uccidere John Adams e far ricadere la colpa su Delgado.
Sebbene preoccupati per l'arrivo di Willer e Carson, confidano che il piano metterà in scacco persino il nostro ranger!

- ALBERGO Tex e Carson incontrano John Adams e si rendono subito conto che il delegato è di ben diversa pasta rispetto a quelli che lo hanno preceduto: deciso, illuminato, ragionevole, con l'unico obiettivo di ricondurre Delgado alla riserva, ma solo a patto di fornire una congrua contropartita alle tribù apache della zona.
Tex riferisce del massacro al campo Jicarillas di San Carlo, pregando Adams di non far trapelare la notizia, per impedire un inasprimento delle avverse posizioni. Adams si dimostra ancora una volta abbastanza sveglio da capire al volo la situazione e consapevole di muoversi in un campo minato.
a Nè TexAdams immaginano però quanto possa essere ampia la sfera di influenza dei guerrafondai. Persino il capitano Carleton, l'ufficiale di scorta al delegato, è un'importante pedina dei cospiratori!

- SALOON Carleton riferisce ad Emerson le mosse di Tex e Adams, in partenza per incontrare Delgado e diretti verso i Dos Cabezas, e incassa la sua paga di giuda. Emerson dà le direttive a Latimer...

- CASERMA DEI RURALES DI JANOS, MESSICO Latimer si allontana da Tucson. Contemporaneamente un telegramma concordato ordina al capitano Dorantes di liberare il predone Ojo Blanco, un apache nemico di Delgado, catturato dai messicani, che ha accettato di assassinare Adams e far ricadere la colpa su Delgado.

- CANYON DI HOT SPRINGS Tex affida la custodia di Adams al simpatico vecchio stregone Corno Rosso, mentre lui e Carson vanno a contattare Delgado, .
Il ranger non immagina che le loro mosse sono controllate dai predoni di Ojo Blanco ai quali si è accodato Latimer.
Appena Tex e Carson si allontanano, la banda di Ojo Blanco, assalta la mesa e uccide Adams. Ojo Blanco si lascia riconoscere da Corno Rosso, prima di ferirlo mortalmente. Il vecchio stregone resta agonizzante nella sua capanna, mentre Latimer si allontana portando con sè il cadavere di John Adams.

- MONTI DOS CABEZAS Tex e Carson riescono, con grande difficoltà, a convincere Delgado a seguirli per incontrare Adams.

- FORT GRANT Nel frattempo Latimer, in combutta con il capitano Carleton, consegna il cadavere di Adams al generale Crook, affermando che l'uomo, prima di morire, gli ha detto che è stato Delgado ad ucciderlo. Crook, al comando di un reggimento, parte per la capanna di Corno Rosso.

- CANYON DI HOT SPRINGS I militari arrivano in tempo per sorprendere Tex, Carson e Delgado nella capanna di Corno Rosso. Il vecchio sciamano spira fra le braccia di Tex, dicendogli che è stato Ojo Blanco ad ucciderlo.
I soldati irrompono nella capanna, ma Delgado riesce a fuggire grazie all'aiuto di Chaco, il suo braccio destro, che l'aveva seguito con un gruppo di guerrieri, per nulla convinto della proposta di pace.
A nulla servono le proteste di Tex che testimonia l'innocenza di Delgado.
Soprattutto quando il capitano Carleton sfrutta il momento giusto per rivelare che Ojo Blanco è rinchiuso in una prigione messicana e che quindi non può essere stato lui ad uccidere Adams e Corno Rosso.

- FORT GRANT Tex segue Crook a Fort Grant, deciso ad ottenere un confronto con Dan Latimer, il grande accusatore.
Il capitano Carleton però, avvisa quest'ultimo della presenza di Willer e lo fa fuggire dal forte.
I dispacci da Washington sono però favorevoli a Tex. La Casa Bianca ordina a Crook di far piena luce sull'omicidio di Adams, prima di intraprendete qualsiasi iniziativa militare.
Dall'altra parte il telegramma di richiesta di chiarimenti spedito in Messico taglia le gambe a Tex: Ojo Blanco è effettivamente rinchiuso nella sua cella.
Tex, deciso ad andare a fondo alla faccenda, parte con Carson per il Messico intimando a Crook di non intraprendere alcuna iniziativa fino al suo ritorno.
Crook ha stima di Willer, soffoca la rabbia e decide di attendere...

- MESSICO Tex e Carson arrivano a Janos solo per scoprire che Ojo Blanco se ne sta buono buono nella sua cella di detenzione. I congiurati hanno organizzato tutto alla perfezione. Per limitare i rischi hanno convinto il predone e rientrare a Janos, dopo aver commesso il delitto, in cambio di un successivo rilascio quando le acque si sarebbero calmate.
I due pards smaltiscono i dispiaceri in una posada quando incontrano fortuitamente Matias, un mercante di loro conoscenza. Matias racconta loro la storia che sta propalando da giorni e alla quale nessuno vuole dare credito.
Matias afferma di aver incrociato Ojo Blanco nella sua pazza corsa di ritorno alla prigione.
Tex comincia a vedere uno spiraglio e, nella notte, mette sotto torchio il capitano Dorantes, che, terrorizzato, confessa tutto facendo il nome del capitano Carleton.

- CONFINE Tex e Carson non faranno in tempo a tornare a Fort Grant. La banda di Ojo Blanco, guidata da Latimer, li intercetta lungo il tragitto e li attacca in massa.
I nostri resistono come possono. Si asserragliano dietro un mucchio di rocce e massacrano i nemici fino a quando non finiscono le munizioni (succede sempre così in questi texoni).
A salvarli arriverà il grande Cochise in persona, avvisato da una spia infiltrata a Fort Grant fra le fila degli scout indiani.
La banda di Ojo Blanco viene sterminata e sopravvive il solo Latimer, seppur gravemente ferito, che, davanti alla minaccia di essere abbandonato a morire, spiffera tutti i particolari del complotto.

- FORT GRANT Tex, arrivato a Fort Grant, incastra il capitano Carleton con il solito trucchetto del malato incustodito.
Sapendo che Carleton sta origliando il suo colloquio con il generale Crook, afferma che Latimer, appena riprenderà conoscenza, confesserà i nomi dei complici.
Carleton va in infermeria per uccidere Latimer, ma pugnala solo una sagoma di cuscini sotto le coperte.
Ormai scoperto è costretto a confessare tutto al generale Crook, che si comporta da galantuomo, facendo un rapporto veritiero a Washington e favorendo l'arrivo di un nuovo commissario di pace.

Note e impressioni

La storia parte bene, si ingarbuglia ancora meglio con l'inattaccabile piano dei congiurati per assassinare Adams e con un Tex, caparbio come sempre, ma costretto alle corde.
A questo punto si scivola in una serie situazioni fin troppo fortuite: l'incontro con Matias, l'arrivo di Cochise, l'atteggiamento fin troppo paziente di Crook ad esempio, che spianano la strada a Willer.
I potenti congiurati, tra cui un vicegovernatore e un direttore di giornale, vengono schiaffati senza colpo ferire in gattabuia e liquidati in due vignette da Crook che lo racconta a Tex.
Un finale troppo semplice per una storia complessa.

Navigazione

Schede disponibili

Tex nel web

Tutti i link catalogati in Fumettando su Tex Willer, siti ufficiali e siti di fan.

Fumettando contiene 3 link. Se ne conosci altri da segnalare compila il form a questo link.

pruomovi un sito

segnala un sito

segnala nuovo sito

segnala errori

segnala errori

sezioni mancanti

suggerisci